La Giuria


La giuria è composta da 12 membri, con specializzazione scientifica nelle quattro aree terapeutiche oggetto del bando, e da un Presidente.

Compito della giuria è valutare i progetti in maniera del tutto imparziale, con riferimento ai criteri di selezione indicati nell’apposita sezione del bando:

Prof. Bruno Dallapiccola (Presidente di giuria)

Direttore Scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma dal 2010, il Professor Bruno Dallapiccola è uno dei più grandi genetisti a livello internazionale.

Già Professore ordinario di Genetica Medica presso le Università di Urbino, Tor Vergata e "La Sapienza" di Roma e Direttore Scientifico dell´Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e dell’Istituto Mendel, il Professor Dallapiccola è membro del Consiglio Superiore di Sanità e del Comitato Nazionale per la Bioetica. A livello nazionale è stato Presidente di numerose Società Scientifiche (AICM, AIGM, FISME, SIGU) e, a livello internazionale, ha collaborato a Progetti, Gruppi di Studio e Commissioni di esperti sulle malattie rare.

La sua attività di ricerca ha avuto come oggetto principale la comprensione delle basi molecolari delle malattie rare, con contributi specifici nel campo della genetica clinica, citogenetica tradizionale e molecolare, malattie genomiche, mappatura e clonaggio di oltre una cinquantina di geni-malattia.

E’ autore di oltre 870 pubblicazioni su riviste internazionali e di una ventina di opere monografiche.

Prof.ssa Maria Pia Amato

Professore ordinario in Neurologia presso l’Università degli studi di Firenze, dal 1998 è anche referente del centro sclerosi multipla della stessa Università.

Svolge attività di ricerca clinica, sia a livello nazionale che internazionale, con particolare attenzione ai trattamenti, all'epidemiologia clinica, alla neuropsicologia e agli aspetti sociosanitari delle malattie demielinizzanti del SNC, con particolare riferimento alla sclerosi multipla.

È membro delle più prestigiose Società Scientifiche di neurologia, italiane ed internazionali. In particolare dal 2014 è Membro dell’Executive Committee dell’ECTRIMS e dal 2016 Segretaria Generale dell’ECTRIMS (European Committee for Treatment and Research of Multiple Sclerosis).
È inoltre membro di prestigiosi Gruppi di Studio e Panel Internazionali in ambito sclerosi multipla.

Ha pubblicato più di 260 articoli scientifici su riviste peer reviewed specializzate.

Prof.ssa Maria Domenica Cappellini

Docente di Medicina Interna presso l’Università degli Studi di Milano, è anche Direttore dell’Unità di Medicina Generale e Responsabile Centro delle Malattie Rare presso la Fondazione IRCCS “Ca’ Granda” Ospedale Maggiore Policlinico.

È inoltre Responsabile del Nucleo di coordinamento per le malattie rare presso la stessa Fondazione e referente regionale per le malattie rare, nonché Past President della Federazione Europea di Medicina Interna (EFIM), della Società Italiana Talassemie ed Emoglobinopatie (SITE).

Le principali aree di interesse clinico e scientifico riguardano le malattie rare di pertinenza internistica e in particolare le sindromi talassemiche, le malattie lisosomiali e le porfirie, tutte patologie con manifestazioni multiorgano.

L'attività di ricerca si è focalizzata prevalentemente sulla definizione molecolare delle sindromi talassemiche e più recentemente sulla ricerca di nuovi approcci terapeutici del (nuove molecole per la ferrochelazione, genome editing e gene therapy) e del metabolismo del ferro nella Malattia di Gaucher.

È autrice di oltre 452 pubblicazioni su riviste internazionali indicizzate, di 80 lavori scientifici su riviste nazionali, di 35 capitoli su libri internazionali e nazionali.

Dott. Fabio Ciceri

Attualmente è Direttore dell’Unità Operativa di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo dell’Ospedale San Raffaele di Milano, dove ricopre anche il ruolo di Direttore del Programma sulle cellule staminali. È inoltre professore associato di Ematologia presso l’università Vita-Salute San Raffaele.

La principale attività clinica del Prof. Ciceri riguarda la terapia genica delle malattie genetiche e la terapia cellulare della talassemia. La sua attività di ricerca è prevalentemente rivolta al trapianto di cellule staminali per l’emato-oncologia, le patologie ereditarie e le malattie autoimmuni.

Membro delle principali Società Scientifiche nazionali (SIE, GITMO, GINEMA) e internazionali (EBMT, EHA) in ambito ematologico, è autore di oltre 215 pubblicazioni su riviste internazionali indicizzate.

Prof.ssa Marinella Clerico

Professore Associato dell’Università degli studi di Torino. Dirigente medico neurologo presso la Neurologia Universitaria dell’AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano.

La sua attività di ricerca ha come oggetto principale la neuroimmunologia rivolta allo studio dei meccanismi patogentici e potenziali target terapeutici o di risposta ai trattamenti delle malattie neuroimmunologiche e in particolare per la Sclerosi Multipla e, tra le malattie rare, la Miastenia Gravis.

Componente del board editoriale di diverse riviste scientifiche neurologiche ad alto impact factor. Referee per la Fondazione Italiana Sclerosi Multipla.

Membro della SIN e AAN.

È autore di oltre 40 pubblicazioni su riviste internazionali e di alcune opere monografiche.

Prof. Alberto Giannetti

Attualmente Professore Emerito di Dermatologia, è stato Professore di Clinica Dermatologica, inizialmente presso l’Università di Pavia, in seguito di Modena e Reggio Emilia, dove ha diretto la Clinica dal 1985 al 2010.

Ha anche ricoperto il ruolo di Direttore Scientifico degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) IDI di Roma e dell’Istituto San Gallicano di Roma, nonché quello di Presidente della Società Italiana di Dermatologia (Sidemast), della European Society for Dermatological Research (ESDR) e della European Academy of Dermatology and Venereology (EADV).

Nella sua carriera scientifica si è occupato di biologia della cute, con riferimento alla biochimica del tessuto connettivo nel corso dell’invecchiamento. Successivamente, si è concentrato sull’immunologia della cute, in particolare sullo studio delle cellule dendritiche nella risposta immunitaria e sulle cellule staminali epidermiche. Le sue attività di ricerca di base, clinica e farmacologica si sono particolarmente concentrate sulle malattie autoimmuni cutanee e infiammatorie croniche della pelle, come la dermatite atopica e la psoriasi.

È autore di oltre 630 pubblicazioni, inclusi articoli originali, libri, capitoli di libri, reviews.

Dr.ssa Stefania Gori

Direttore Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica IRCCS Ospedale Sacro Cuore - Don Calabria di Negrar (VR), la Dr.ssa Gori è membro dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) di cui è attualmente Presidente.

Ha partecipato a numerose sperimentazioni cliniche nazionali e internazionali nell’ambito del carcinoma mammario, polmonare, colon-retto, renale, ovarico e uterino.

È autrice di oltre 115 pubblicazioni su riviste internazionali indicizzate e di numerose pubblicazioni edite a stampa su libri o enciclopedie.

Prof. Loreto Gesualdo

È Professore Ordinario di Nefrologia presso l’Università degli Studi di Bari e Direttore della Struttura Complessa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto presso l’ Azienda Ospedaliero- Universitaria Consorziale Policlinico di Bari.
Dal 2015 è Coordinatore del Centro Regionale Trapianti Puglia e dal 2016 Presidente della Scuola di medicina dell’Università degli Studi di Bari.
È stato Componente del Group of Experts for Evaluation - Area 06 (GEV-06) dell’ANVUR Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca.

Dal 2015 è Presidente della Società Italiana di Nefrologia.

Il Prof. Gesualdo ha collaborato e collabora alla realizzazione di progetti di ricerca sulla comprensione dei meccanismi patogenetici della fibrosi d'organo e della rigenerazione tessutale con numerose Università italiane ed estere (Department of Surgery, University of Pittsburgh, USA; Institute of Pathology, Case Western Reserve University, Cleveland, OH, USA; Department of Medicine, University of Texas, San Antonio, USA; Dipartimento di Medicina Interna, Università di Firenze; Divisione di Nefrologia, Gaslini, Genova; Istituto di Anatomia Patologica, Università "La Sapienza", Roma e dell' Università di Bari).

L'attività scientifica del Prof. Loreto Gesualdo è documentata da oltre 350 pubblicazioni su riviste indicizzate, 60 di H-factor e 14.540 citazioni in Google Scholar.

Dr. Giacomo Lus

Responsabile del Centro per la sclerosi multipla della II clinica neurologica della Università della Campania “L. Vanvitelli”.
Da oltre 25 anni si occupa di malattie demielinizzanti, con particolare attenzione agli studi clinici, ai trials terapeutici e alla gestione dell’aderenza dei pazienti alla terapia.
È inoltre membro del board regionale per la definizione e implementazione del PDTA e della rete tra i Centri per la diagnosi e cura della Sclerosi Multipla in Campania.
Socio della Società Italiana di Neurologia (SIN) e dell’American Academy of Neurology (AAN).

Prof. Enrico Maggi

E’ Professore Ordinario di Medicina Interna dell’Università degli studi di Firenze, Direttore della SOD di Immunologia e Terapie Cellulari del Dipartimento Medico-Geriatrico della Azienda Ospedaliera-Universitaria di Careggi di Firenze, Direttore del Centro di Ricerca DENOthe dell’Università di Firenze ed Past-Director della Scuola di Specializzazione in Allergologia e Immunologia Clinica dell’Università di Firenze.

E’ Presidente della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC).

E’ stato membro del consiglio Direttivo di varie società immunologiche e allergologiche nazionali ed internazionali.

I suoi interessi sono orientati verso: i meccanismi di attivazione delle cellule B, la regolazione della produzione di IgE e della sua disregolazione nelle allergopatie, la patogenesi dell’infezione da HIV, la caratterizzazione di cellule Th1, Th2 e Th17 e Treg, la loro modulazione in varie condizioni fisiopatologiche, il ruolo delle chemochine e dei loro recettori nella ontogenesi T e nella formazione di tumori, la regolazione della risposta immunologica da parte di cellule e fattori solubili, le cellule staminali da soggetto adulto nella medicina riparativa.

Autore di oltre 500 lavori, 350 dei quali pubblicati sui principali 'peer-journals' , con Hi 95 e oltre 36.000 citazioni complessive che lo collocano al 35° posto nella lista dei Top Italian Scientists. E’ socio fondatore del Gruppo 2003 che riunisce gli “Highly cited researchers” italiani di 21 discipline diverse che ha lo scopo di promuovere la ricerca nel nostro Paese. E’ stato coordinatore di due progetti europei (FW4 e FW5) e workpackage leader di numerosi altri. Nel 2006 è stato nominato dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per meriti scientifici.

Prof. Armando Santoro

Il Prof. Santoro è Direttore del Cancer Center e del dipartimento di Oncologia Medica ed Ematologia dell’Humanitas Cancer Center di Milano ed è anche Direttore della Ricerca Clinica presso lo stesso Istituto.

È professore Ordinario di Oncologia presso la Humanitas University e Direttore della Scuola di Specialità di Oncologia della stessa Università.

È componente del Comitato Scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e membro della Commissione degli studi di fase 1 dell’ISS –AIFA.

È membro di prestigiose società scientifiche, tra cui l’American Society of Clinical Oncology, Italian Sarcoma Group, Associazion Italiana di Oncologia Medica.

È autore di oltre 400 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali indicizzate.

Prof. Antonio Toscano

Professore ordinario di Neurologia presso l’Università di Messina, è attualmente Responsabile del Centro ERN (European reference network) di Messina per le Malattie Neuromuscolari. È inoltre a capo di un gruppo di ricerca presso la UOC di Neurologia e Malattie Neuromuscolari (Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale) che si occupa degli aspetti clinici, biochimici e genetici delle malattie neuromuscolari, con particolare attenzione alle miopatie mitocondriali, alle miopatie da accumulo di glicogeno o di lipidi, alle sindromi atassiche, paraparesi spastiche e disturbi dismetabolici del sistema nervoso.

E’ Presidente della SIR – Facolta’ di Medicina e Chirurgia dell’Universita’ di Messina Il Prof. Toscano è in atto tesoriere della Societa’ Italiana di Neurologia (SIN) e Chairman del Muscle and Neurmuscular junction panel dell’EAN (European Academy of Neurology) nonche’ membro di numerose Società Scientifiche Nazionali e Internazionali per le quali ha anche ricoperto cariche di primaria responsabilità.

La sua attività scientifica si sviluppa prevalentemente nel settore delle malattie neurogenetiche, con particolare riferimento alle malattie neurodegenerative (es. atassie cerebellari, paraparesi spastiche, neuropatie genetiche, etc.) e malattie neuromuscolari (in particolare malattie muscolari da accumulo di glicogeno, di lipidi, malattie mitocondriali, malattie lisosomiali, etc., miopatie dei cingoli, miopatie distali e miopatie con associato interessamento cardiaco, neuropatie disimmuni). Particolare attenzione è inoltre rivolta all’efficacia ed alla tolleranza di terapie recenti e/o innovative per le malattie neuromuscolari.

I risultati scientifici del Prof. Toscano si concretizzano in circa 200 pubblicazioni in extenso di interesse neurologico su riviste recensite con alto Impact Factor.

Prof. Guido Valesini

Professore ordinario di Reumatologia presso il Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche dell’Università “La Sapienza” di Roma, Direttore della Scuola di Specializzazione in Reumatologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

E’ membro della più importanti Società Scientifiche in ambito reumatologico a livello nazionale (SIR- Società Italiana di Reumatologia) e internazionale (EULAR-European League Against Rheumatism, ACR-American College of Rheumatology).

La sua attività di ricerca è prevalentemente rivolta allo studio degli aspetti clinici e patogenici di Lupus Eritematoso Sistemico e altre connettiviti, Sindromi da Anticorpi Antifosfolipidi, Sindrome di Sjögren, vasculiti sistemiche, Artrite Reumatoide e Spondiloartriti sieronegative.

E’ autore di 580 pubblicazioni su riviste internazionali e di alcuni capitoli di libri.